Archivi tag: curarsi al naturale

Lo zenzero: una spezia dalle grandissime proprietà curative.

Inauguriamo questa sezione approfondendo e conoscendo meglio le qualità, le proprietà, gli usi, le funzioni e le eventuali controindicazioni di una spezia davvero preziosa ed indispensabile della quale spesse volte si conosce molto poco eppure risponde a molte nostre problematiche ed esigenze, eppure la risposta può essere in questa spezia senza ricorrere a farmaci che, oltre ad essere dannosi se se ne abusa, sono anche costosi, quando invece in natura abbiamo tutte le risposte di cui necessitiamo.

 Lo zenzero contiene acqua, carboidrati, proteine, amminoacidi, diversi sali minerali tra cui manganese, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro e zinco, vitamine del gruppo B, vitamina E e olio essenziale è per questo amico dell’uomo e del nostro organismo.

 Conosciamone meglio i campi d’azione:

Zenzero (Zingiber officinale Roscoe)
Zenzero (Zingiber officinale Roscoe)

–        Antitumorale;

–        Aiuta a combattere la nausea;

–        Contribuisce al benessere dello stomaco;

–        Aiuta a combattere febbre e raffreddore ed anche tosse e catarro (in antichità già era utilizzato a tali scopi!);

–        Grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie inoltre, lo zenzero è di grande aiuto anche in caso di infiammazioni alla gola (faringite, laringite, ecc..);

–        Buon anticoagulante e come tale contribuisce a ridurre la formazione di coauguli nelle arterie, abbassa i livelli di colesterolo nel sangue e, secondo alcuni studi scientifici, lo zenzero diminuisce la pressione sanguigna (ma al riguardo ci sono ancora studi in corso quindi si consiglia di rivolgersi ad uno specialista);

–        Aiuta a mantenere costante la temperatura corporea e stimola la sudorazione, permettendo al corpo di depurarsi e di contrastare la febbre;

–        Lo zenzero è, inoltre, amico della pelle, difatti permette di contrastare le antiestetiche macchie della pelle che compaiono spesso con l’avanzare dell’età, inoltre rende la pelle più liscia, tonica e diminuisce eventuali infiammazioni cutanee. Amico dunque anche delle pelli più giovani affette da acne o foruncoli che spesso lasciano segni sulla pelle motivo di disagio.

Ma come poter godere di questi innumerevoli benefici?

Innanzitutto è importante farlo rientrare nella nostra dieta alimentare e nella nostra cosmesi, con ricette facili, veloci e salutari, che nel tempo ci permetteranno di godere delle sue proprietà.

E’ importante comprendere in che forma va reperito, acquistato ed utilizzato: dobbiamo munirci della radice di zenzero, in molti, quando lo consiglio mi pongono il problema della reperibilità, in realtà è facilmente reperibile nel reparto orto fruttifero di ogni ipermercato (io mi rifornisco dall’ipercoop) è raro, se non impossibile, che non ci sia, quindi, non temete!

Lo si può assumere negli alimenti (come spezia nei pasti, nelle tisane, negli estratti, possiamo anche assumerlo tagliando un pezzo di radice e mangiandolo)  o lo si può adoperare nei nostri cosmetici naturali fai da te!

Come?
Per le bevande io sto preparando (quotidianamente come motore di inizio giornata) un estratto con mele, zenzero e limone (un ottimo alleato dello zenzero di cui poi parleremo meglio), le dosi sono variabili, a seconda dei gusti (c’è chi non ama molto il sapore pungente e deciso dello zenzero che, unito al limone, assume un gusto aspro) ma posso garantirvi (ho avuto delle cavie molto scettiche che ora me lo richiedono costantemente, perciò, potete fidarvi!) che nelle dosi che ho adoperato è piacevolissimo, una spezia nel vero senso della parola, non un sapore invadente, un piacevole retrogusto, un modo indolore di farsi del bene!

     Le dosi dell’estratto:

–        Due mele a persona (con il loro gusto dolce allevieranno l’aspro del limone ed il piccante dello zenzero, quindi, adoperandole come base, ne mettiamo una dose maggiore rispetto agli altri due ingredienti),

–        Un limone (se molto grossi metà andrà bene comunque, poi andate ad occhio e a gusto);

–        Un pezzetto di radice di zenzero (lo zenzero ha un sapore molto forte indipendentemente dalla dimensione del pezzo, perciò non fatevi ingannare da questa, avrà il suo beneficio e si farà sentire anche senza esagerare, anche se il pezzo vi sembra piccolo, poi, ovviamente, regolatevi sempre in base al vostro gusto, generalmente si consiglia di non assumere più di 15/20 grammi di rizoma fresco o 3/4 gr di radice secca o polvere per evitare l’insorgere di fastidiosi disturbi intestinali).

Nel caso dell’estratto sbucciate tutto (del limone deve rimanere solo la polpa) e inseriteli nell’estrattore et..voilà! Pronto!

Facile, veloce e sano, vi sembrerà di bere un succo dal sapore davvero gradevole, questo vi permetterà di assumerlo quotidianamente e senza sacrificio!

Per quanto riguarda invece i benefici sulla pelle vi mostro una ricetta di una maschera fai da te naturale contro le impurità da me testata che mi ha dato grandi benefici.

 

Ingredienti maschera naturale fai da te (le dosi sono per l’uso di una sola persona considerando, per i prodotti naturali, l’impossibilità di lunga conservazione, altrimenti, essendo privi di conservanti, perdono le loro proprietà e dovendo dunque essere buttati):

–        Un cucchiaio di yogurt;

–        Un pezzo di radice di zenzero;

–        Succo di mezzo limone grande (se piccolo mettetene uno);

–        Un pezzo di cetriolo (io mi regolo in base alla dimensione, era molto grande quindi ne ho adoperato un pezzo);

–        Un cucchiaino\due di miele (la maschera è molto astringente, per evitare sia troppo aggressiva ed equilibrarla, il miele era indispensabile per non irritare la pelle);

–        Farina per addensarla, ancora meglio se avete amido di mais (qui le quantità non sono definite, regolatevi in base a quanto è liquida, finché non la vedete più densa, aggiungetela, questo servirà a non farla colare quando è in posa).

   Procedimento:

mischiate lo yogurt con il cetriolo (fatto a pezzetti), con la ridice di zenzero (sempre tagliata in pezzetti), unite il succo del limone e frullate il tutto, filtrate il composto (per ottenere composti cremosi ed omogenei), aggiungete la farina finché non si addensa (frullate sempre) e il miele.

 Lasciate in posa per dieci\quindici minuti, in caso di bruciore, che bruci è normale vista la funzione astringete, ma se è un bruciore insolito, togliete prima della scadenza del tempo di posa.  

Lo zenzero può essere adoperato sulla pelle anche in altra maniera per eliminarne le macchie: tagliate dalla radice un pezzo e massaggiatela sulla zona cutanea interessata, applicate il trattamento (sempre con un pezzo nuovo di radice perché ne siano attive le funzioni curative) due\tre volte al giorno fino alla scomparsa delle macchie.   

Vediamo ora le controindicazioni che può presentare:

–        Tra i benefici abbiamo visto la sua utilità contro la nausea, ma in caso di neusee causate da una gravidanza è sempre bene consultare prima il proprio medico dell’assunzione;

–        In caso di soggetti allergici se presanto allergia ad uno o a più elementi che lo compongono, evitarne l’assunzione (l’allergia la si può notare con la comparsa di rossori sulla pelle ed eruzioni cutanee);

–        Ad ogni modo, come per qualsiasi cosa, è bene non esagerare con l’assunzione dello zenzero in quanto un esubero della sua assunzione può causare gastrite, ulcere e gonfiori intestinali anziché curarli;

–        In caso di assunzione di farmaci è sempre bene consultarsi con uno specialista prima di assumerlo. 

E allora non resta che munirci di questo elisir di bellezza e amico della nostra salute!